Idoneità del candidato donatore di sangue

E’ stata prassi consueta fino ad oggi di far eseguire una radiografia del torace ai candidati che si presentano per la prima volta al Centro per donare sangue. Nella Legge 3 marzo 2005, tuttora vigente, che disciplina i protocolli per l’accertamento della idoneità del donatore di sangue ed emocomponenti, alla parte C dell’allegato 2 si legge che la radiografia del torace è esame che può essere eseguito “a giudizio del medico”.

Pertanto non si evince la obbligatorietà automatica nell’associare, di prassi, una richiesta di esame radiografico del torace alla prima donazione di un candidato.

L’esecuzione di una radiografia del torace espone il candidato ad una dose di radiazioni difficilmente giustificabile in considerazione del fatto che l’esame in sé è poco specifico e poco sensibile e il candidato donatore è fondamentalmente una persona sana.

Per quanto sopra si dispone che a partire dal 16 marzo 2015 l’associazione dell’esecuzione di una radiografia del torace cessi di essere una regola automatica, ovvero non si dia più la richiesta di Rx torace al donatore che entra in sala visita da far firmare al medico selezionatore.

Eventuali indagini strumentali in ambito respiratorio potranno essere attivate solo sulla base di fondate informazioni clinico-anamnestiche e con il consenso di un medico strutturato del Centro.